COMMUNICATION SPECIALIST, UN BANDO DISCRIMINANTE, INOPPORTUNO,DIFFORME, DA ANNULLARE!

comunicazione-pubblica-e-sociale-01

In data 22 novembre 2016, è stato pubblicato sul sito del Comune un   BANDO  con scadenza dicembre 2016 per assumere a tempo indeterminato una figura professionale denominata COMMUNICATION SPECIALIST.

Ancor prima di leggere il bando, la cosa ci è sembrata alquanto strana, difatti all’interno dello staff del Sindaco esiste già una figura simile, assunta a tempo determinato e che, di fatto, svolge in parte le funzioni che richiedono il bando stesso, uomo di fiducia dell’organo politico e del Sindaco, quello del social media manager .

Nulla da dire, una figura, quella del social media manager, assunta per altro in base  alla legge (ex art. 90) che prevede la facoltà del Sindaco di creare un proprio staff e attorniarsi e avvalersi di persone che hanno la sua fiducia.

Leggendo il bando, e ancor prima la nota del Sindaco che ne motivava l’uscita, non abbiamo potuto far altro che riscontrare tutta una serie di Discriminazioni, inesattezze, e difformità dalle leggi e normative vigenti e in fondo, come scritto nel bando stesso e supportato dalle dichiarazioni del Sindaco, L’inopportunità se non addirittura l’illegalità del bando stesso.

Andiamo per ordine,

Innanzitutto si lega la figura professionale dello Specialista della comunicazione a un rapporto fiduciario con il Sindaco stesso.

Il sindaco afferma che dopo un’attenta valutazione ed esplorazione delle risorse interne (i dipendenti Comunali) non ha riscontrato figure che avessero i requisiti professionali e le capacita necessarie per coprire quel ruolo.

Crediamo che questo non sia veritiero, oltre che essere offensivo nei confronti di tutti i dipendenti comunali, di fatto considerati inadeguati e inaffidabili, l’esplorazione è stata fatta fra i soli dipendenti inquadrati nella classe D/1 mentre a nostro avviso si poteva estendere anche a quelli inquadrati nelle altre classi-.

Un comune, quello di Segrate, che si è sempre vantato dell’assoluto rispetto, della piena applicazione di tutte quelle normative e leggi (spendendo anche moltissimi soldi), che prevedono periodici corsi di crescita e aggiornamento, che presuppone la valorizzazione professionale delle risorse interne, non dovrebbe avere problemi a individuare al proprio interno figure professionali adeguate al ruolo richiesto.

Per altro, i due distinti requisiti professionali richiesti per coprire il ruolo di Specialista della comunicazione, sono esclusivamente di essere iscritto all’albo dei giornalisti (per l’informazione) o una laurea in scienze della comunicazione o similari (per la comunicazione), e alla stregua di qualsiasi altro dipendente, puramente tecnico e non politico, non necessita dell’esclusivo rapporto fiduciario con il Sindaco.

Rapporto fiduciario necessario invece, e già presente nel suo stesso staff con la figura del social media manager, che di fatto un dipendente comunale non è.

Ci mancava solo, che all’interno del bando fosse stata inserita la clausola fiduciaria, che il candidato potesse dimostrare di essere stato candidato nella stessa lista del Sindaco e il quadro era completo e trasparente.

Gravissimo invece e quanto si legge all’interno del bando a pagina 3 art. 5

“” PAG 3 ART 5/c piena ed incondizionata idoneità fisica a svolgere, senza limitazione alcuna, le mansioni inerenti il profilo professionale del presente bando; il Comune sottoporrà a visita medica il candidato assunto, ai sensi del D.Lgs. n. 81/2008;””

A parte, l’implicita ammissione che si tratti di un profilo prettamente tecnico e non politico e quindi non può essere assunto mediante l’ex art 90, MA che cosa significa “” INCONDIZIONATA IDONEITA’ FISICA SENZA LIMITAZIONE ALCUNA””

E’ forse l’esplicita ed evidente ammissione che quest’Amministrazione e il suo Sindaco, reputano che un diversamente abile non possa essere in grado di svolgere le mansioni richieste dal bando, bene se non al pari o di più di un normodotato?

O forse, a voler essere buoni, è l’ammissione che quest’Amministrazione non ha fatto ancora a sufficienza per dotarsi di quelle infrastrutture e strumenti che possano consentire a un disabile di svolgere i compiti oggetto del bando al pari e meglio di un normo dotato.

UN BANDO non Illegale ma sicuramente inopportuno come per altro ben definito nel bando stesso a PAG 2 articoli 2/A—2/B .

Il Sindaco, in un’affollata conferenza stampa , sui mezzi di comunicazione e su tutti i social, con tono preoccupatissimo, ha di fatto ammesso che il comune di Segrate si trova di fatto in predissesto finanziario , nella sostanza sull’orlo della bancarotta e senza un improbabile miracolo quello che ci aspetta è un periodo di lacrime e sangue.

Che senso ha allora andare ad assumere una figura, che può essere considerata per il ruolo e gli incarichi assegnati tecnica, se l’esigenza era di avere una figura fiduciaria politica, già per altro presente e retribuita nello staff del sindaco?

Che senso ha fare un bando per un’assunzione sapendo che per legge dovremo licenziarla il giorno dopo, dato che presumibilmente non saremo in grado di rispettare il patto di stabilità, gli obiettivi di finanza pubblica, che abbiamo una situazione strutturale deficitaria, che saremo costretti (violando la legge) per non andare in bancarotta, ad usare gli oneri di urbanizzazione per la spesa corrente.

Esattamente quello che abbiamo sempre contestato e denunciato della passata Amministrazione e quello che la corte dei conti ha sempre scritto ed evidenziato inascoltata

“”” Il rapporto di lavoro si risolverà di diritto, in qualsiasi momento, ove si accertino, in capo

all’Amministrazione Comunale, una delle seguenti condizioni risolutive:

  1. a) mancato conseguimento, per l’anno 2016, degli obiettivi di finanza pubblica di cui all’art. 1, commi 707 e segg. della Legge n. 208/2015 (Legge di stabilità 2016); a tal fine, poiché la

certificazione relativa al monitoraggio del saldo di finanza  pubblica al 31/12/2016 dovrà essere

trasmessa al MEF-Rgs entro il 30/01/2017 (Circolare MEF 20/06/2016), il contratto – ove

stipulato con decorrenza giuridica ed economica antecedente tale termine – si risolve con

effetto dal giorno successivo alla formale trasmissione al MEF-Rgs della rilevazione da cui

risulti il mancato conseguimento degli obiettivi di finanza pubblica;

  1. b) situazione strutturalmente deficitaria, così come definita dagli artt. 242 e 243 del D.Lgs. n.

267/2000.”””

INVITIAMO QUINDI L’AMMINISTRAZIONE AD AVVALERSI DI QUELLA CLAUSOLA, GIA PRESENTE NEL BANDO, CHE GLI DA LA FACOLTA’ DI RITIRARE IL BANDO E RECEDERE DA OGNI QUALSIASI IPOTESI DI UN ASSUNZIONE TECNICA, PER GLI INCARICHI – COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE -E PER – INFORMAZIONE ISTITUZIONALE-.

INVITIAMO PER ALTRO IL SINDACO A CONTINUARE AD AVVALERSI, PER IL RAPPORTO POLITICO FIDUCIARIO, DEL SOCIAL MEDIA MANAGER E DELLE PERSONE PER ALTRO GIA PRESENTI ALL’INTERNO DEL SUO STAFF.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...