Signora Tecla Fraschini onore al Merito.

Durante la campagna elettorale avevamo ripetutamente “attaccato” la Sug.Tecla, definendola una Burattina, un Prestanome del vecchio Sindaco.

Probabilmente le intenzioni e i progetti dell’imperatore decaduto erano proprio questi.

Le elezioni alla fine non sono andate come l’imperatore si aspettava ed era certo andassero.

Sicuramente  per colpa della tracotanza dell’imperatore stesso.

 Sicuramente perché, i prestanome non picciono a nessuno e il ruolo a cui era stata relegata la Sig.Tecla dall’imperatore  era troppo evidente e sfacciato.

La Sig.Tecla però, che non è l’imperatore, ha dimostrato già la sera dei risultati elettorali  la sua signorilità, di essere una persona seria e corretta.

 Si è recata immediatamente a fare i complimenti al suo competitor,  probabilmente contro il volere dello stesso imperatore, con questo gesto rimarcando l’inizio di un allontanamento sempre più evidente.

Un allontanamento da chi la voleva usare e “sfruttare” ,riconfermato con la sua iscrizione al gruppo misto prima e alla Lega Nord dopo.

Nelle pochissime apparizioni in consiglio ha dimostrato subito la sua serietà, la voglia di fare si opposizione, ma in modo aperto e costruttivo.

A dimostrato di essere una persona aperta e poco incline a sopportare e accettare l’insussistenza di un opposizione seria e capace, di sopportare l’incapacità dell’opposizione di proporsi in modo costruttivo e propositivo, senza preconcetti per il bene di Segrate e dei Segratesi. 

Le apparizioni della Signora Tecla si sono sempre più diradate. Sicuramente per problemi personali, per la difficoltà di conciliare i tempi della politica e della famiglia, dimostrazione evidente che vi è molto ancora da fare nella conciliazione dei tempi.

Certamente  però,  la delusione per una politica sempre più lontana dai problemi reali, dalle cose concrete e tangibili, dai cittadini ha avuto il suo peso.

Ci scusi Signora Tecla per averla definita un Burattino.

Quel Burattino a cui altri avrebbero voluto relegarla.

Ci scusi e grazie per la signorilità e la serietà che l’ha contraddistinta e che con questo suo gesto ha ancor di più riconfermato.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...