Campagna per l’abbattimento delle barriere architettoniche, Noi ci siamo.

Annunci

Delibera che rende onore a Segrate Città Antifascista.

Città di SEGRATE
Provincia di Milano

GC / 39 / 2018

Data

15-02-2018
Oggetto:
Concessione di spazi ed aree pubbliche, sale ed altri luoghi di riunione di proprietà comunale- atto di indirizzo

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

L’anno Duemiladiciotto addì 15 del mese di Febbraio alle ore 16:30, nella Sala delle adunanze.

Previa l’osservanza di tutte le formalità prescritte dalle norme vigenti vennero oggi convocati a seduta i componenti la Giunta Comunale.

All’appello risultano presenti:

MICHELI PAOLO GIOVANNI (SINDACO)
STANCA LUCA MATTEO (VICESINDACO)
BOSCO SANTINA (ASSESSORE)
DE LOTTO ROBERTO (ASSESSORE)
DI CHIO FRANCESCO (ASSESSORE)
MAZZEI VIVIANA (ASSESSORE)
BIANCO BARBARA (ASSESSORE)

ed assenti:

POLDI GIANLUCA (ASSESSORE)

Partecipa BELLAGAMBA PATRIZIA , in qualità di SEGRETARIO GENERALE , il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti il Presidente MICHELI PAOLO GIOVANNI – SINDACO dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato.

LA GIUNTA COMUNALE

RILEVATO che alcuni Comuni, sulla scorta di recenti episodi e manifestazioni che hanno inneggiato o propagandato ideologie naziste, fasciste e/o razziste, hanno approvato o si stanno attivando per approvare un atto di indirizzo al fine di ottenere uno specifico impegno al rispetto dei principi fondamentali contenuti nella Costituzione italiana, da parte di chi fa richiesta di utilizzo di spazi ed aree pubbliche:

CONSIDERATO che:

– la XII Disposizione transitoria e finale della Costituzione della Repubblica Italiana reca al comma 1: “E’ vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”;

– la L. 645/1952, di attuazione della citata XII disposizione transitoria, punisce la riorganizzazione del disciolto partito fascista dettando la disciplina definitoria e sanzionatoria dei reati di apologia e manifestazioni fasciste;

– l’art. 1 del D.L. 26 aprile 1993, n. 122, recante “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa“, convertito con modificazioni in Legge 25 giugno 1993 N, 205 dispone che “ (….) E’ vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. “ (…);
– la libertà di associazione garantita e tutelata dall’art. 18 della Costituzione deve avvenire nel rispetto dei principi sopra citati;

RITENUTO pertanto di condividere i seguenti principi per la tutela dei diritti sopra richiamati : – di riconoscersi nei principi e nelle norme della Costituzione Italiana e di ripudiare il fascismo, il nazismo ed il razzismo;
– di sanzionare pratiche antidemocratiche, che esaltino, propagandino, minaccino o usino la violenza quale metodo di lotta politica;
– di reprimere manifestazioni esteriori inneggianti le ideologie fasciste, naziste e razziste;

RISCONTRATA la propria competenza ai sensi dell’art. 48, comma 2, del TUEL

DATO ATTO che la presente deliberazione rappresenta mero atto di indirizzo e non necessita pertanto di regolarità tecnica né finanziaria;

VISTO il D.lgs. 267/2000;

VISTO lo Statuto Comunale vigente;

CON VOTO unanime favorevole, reso per alzata di mano;

DELIBERA

1) di aderire ai principi antinazistiti, antifascisti, antirazzisti, antixenofobi e democratici in generale così come garantiti dalla Costituzione italiana;

2) di controllare che tali principi vengano puntualmente rispettati in tutte le manifestazioni pubbliche, con particolare attenzione nel periodo elettorale, reprimendo le eventuali violazioni di legge;

3) di regolamentare nel più breve tempo possibile, secondo questi indirizzi, l’utilizzo di spazi e aree pubbliche;

4) di trasmettere copia della presente ai capigruppo consiliari ai sensi delle vigenti disposizioni legislative e statuarie;

_______________________________________________

Letto, confermato e sottoscritto ai sensi di legge.

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO GENERALE
MICHELI PAOLO GIOVANNI BELLAGAMBA PATRIZIA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale (art. 20 – comma 3 – e art. 24 D.Lgs. n. 82/2005)

Si certifica che questa deliberazione viene affissa all’albo pretorio del Comune dal 19/2/2018 al 6/3/2018.

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA’

La presente deliberazione, pubblicata all’Albo pretorio a norma di Legge, diverrà esecutiva in data 1/3/2018, ai sensi dell’art 134 – 3° comma , del D.Lgs. 18.8.2000, n. 267.

Liberi e Uguali a Sesto San Giovanni. Sabato 24 febbraio alle 21 a Sesto San Giovanni incontro con il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, la Presidente della Camera Laura Boldrini, il candidato Presidente della Regione Onorio Rosati e il deputato Daniele Farina per lanciare l’ultima decisiva settimana di campagna elettorale.