Dopo 3 anni i fenomeni si sono svegliati e ora scrivono favole.

Segrate, 23 settembre 2018

LA VERITÀ

Le ripugnanti bugie del Sindaco Micheli e della sua Giunta sul “famigerato buco di bilancio” sono vergognose ed inaccettabili.
Non avendo nulla da raccontare alla città all’infuori dei danni provocati dalla sua scellerata amministrazione, non gli resta che inventare storie assurde su presunte irregolarità contabili della passata amministrazione per cercare di confondere i cittadini e spostare l’attenzione dagli innumerevoli danni che sta causando a Segrate.
Prova ne è il fatto che i numeri snocciolati in questi ultimi mesi sui giornali, sui social ed in Consiglio Comunale sembrano il delirio di onnipotenza di un sindaco disperato consapevole della propria assoluta incapacità amministrativa.
Prima 30 milioni, poi 17, poi 4: ogni giorno, a seconda dell’interesse del momento del Sindaco o dell’Assessore al Bilancio, il debito saliva o scendeva, salvo poi leggere documenti ufficiali della ragioneria del comune che puntualmente li smentiva.

Oggi per far parlare ancora un po di sé e buttare ulteriore fango addosso alla precedente amministrazione il Sindaco e l’Assessore al Bilancio cavalcano il contenuto della relazione del Ministero, pubblicando stralci di incomprensibili documenti contabili pieni di numeri e riferimenti legislativi. Se non fosse un documento redatto da uno dei più prestigiosi Ministeri della Repubblica Italiana sembrerebbe quasi il manifesto politico della attuale maggioranza, che con questa mossa ha dato ufficialmente inizio alla propria campagna elettorale.
La passata amministrazione può anche aver effettuato scelte amministrative forti e coraggiose per il bene della città, magari anche criticabili, ma sicuramente incomprensibili per un soggetto completamente estraneo al contesto che in poche ore è stato chiamato a giudicare l’operato di oltre 10 anni di amministrazione.

Ma allora qual è la verita?
La verità è che la nostra città nel giro di soli tre anni è passata
dall’essere un polo di eccellenza riconosciuto a livello regionale a città degradata ed abbandonata a se stessa.

La verità è che le manutenzioni sono completamente assenti: strade e marciapiedi in condizioni pietose, il verde pubblico abbandonato, una città sporca e disordinata, alcune strutture pubbliche chiuse mentre altre date in gestione ai privati abdicando di fatto al compito proprio di una amministrazione comunale ovvero quello di garantire servizi ai propri cittadini.

La verità è che dall’essere la città con la tassazione locale più bassa della zona siamo passati ad una pressione fiscale altissima che colpisce le famiglie i commercianti e le attività produttive.

La verità è che le difficoltà economiche dell’ente sono iniziate proprio con l’amministrazione Micheli che per pagare qualche marchetta elettorale ha cambiato il pgt rinunziando agli oneri di urbanizzazione ed all’imu delle aree edificabili che ci hanno consentito negli anni gli alti standard qualitativi dei nostri servizi.

La verita e’ che questi finti ambientalisti hanno condannato la nostra città autorizzando la realizzazione dell’Intermodale, incassano i soldi di westfield (progetto che peraltro hanno sempre osteggiato) senza sapere e/o volere investirli a favore della comunità.

La verita è che Micheli e la sua amministrazione hanno fallito miseramente: incapaci di programmare, incapaci di gestire, incapaci di amministrare una città importante come Segrate.
Se Micheli e suoi compagnucci avessero utilizzato un terzo del tempo che hanno sprecato a tentare di screditare la passata amministrazione ad occuparsi di Segrate e dei suoi problemi, forse oggi non vivremmo lo stato di degrado che ciascuno di noi lamenta.
Il tempo quindi ci sta dando ragione e ci sta dimostrando che questa giunta non è all’altezza delle aspettative della città.
Gli stessi elettori di Micheli chiedono fatti concreti ed azioni amministrative forti e sono stufi di questa assurda ed annosa caccia alle streghe.

Per quanto ci riguarda noi siamo orgogliosi della città che abbiamo lasciato 3 anni fa e dei risultati ottenuti ma ci vergogniamo di quello che è diventata oggi e faremo del nostro meglio per restituire ai cittadina una amministrazione degna.

FORZA ITALIA
PARTECIPAZIONE
GRUPPO EX AMMINISTRATORI

Annunci

L’Ultimo Imperatore,chi ha sbagliato paghi.

Questa verifica puntuale del MEF certifica in modo inequivocabile quanto abbiamo in più occasioni spiegato alla città in questi tre anni, mettendo una pietra tombale su un capitolo di storia segratese molto buio, che purtroppo ha avuto conseguenze devastanti sui cittadini. Chi ha sbagliato dovrà assumersi la responsabilità di questo disastro. Noi invece continueremo a lavorare nell’interesse dei cittadini per porre rimedio al grave squilibrio che abbiamo ereditato, con una gestione finanziaria dell’ente virtuosa, tagliando gli sprechi, riducendo i costi della politica. Così facendo abbiamo riequilibrato i conti che oggi tornano ad essere in attivo. La relazione del MEF, seppure di natura tecnica, è chiarissima: bocciati l’ex sindaco e la sua giunta, promossi con lode l’attuale sindaco e la sua amministrazione. Siamo orgogliosi di questo riconoscimento al nostro operato e continueremo a gestire i soldi dei segratesi in maniera oculata, trasparente e responsabile.

Ordinanza Sindacale: Provvedimento per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori ed in particolare dalle zanzara del genere Aedes, valido nel periodo compreso tra il mese di settembre 2018 fino a tutto ottobre 2019.

https://files.acrobat.com/a/preview/5044f259-308f-411c-ad39-d7703006fab1